Salta al contenuto principale

La respirazione diaframmatica per cantare

Il primo passo per iniziare a cantare davvero bene è capire ed applicare la Respirazione Diaframmatica. La gestione del fiato è alla base della tecnica vocale.

Articoli sul Canto

La Respirazione Diaframmatica

La respirazione diaframmatica è quella più naturale e avviene spontaneamente quando si è rilassati.

Quando inspiriamo il diaframma, il principale muscolo respiratorio, si abbassa, la gabbia toracia si allarga e i polmoni si riempiono d’aria.

Espirando il diaframma torna nella sua posizione, la cassa toracica si richiude e i polmoni si svuotano.


Semplice proprio come respirare

Il problema è che non sempre sfruttiamo appieno la mobilità del muscolo diaframmatico e quindi respiriamo in modo superficiale e parziale.

Ogni rigidità ci porta a effettuare una respirazione incompleta. Se per prendere un grande respiro alzi le spalle,le clavicole e gonfi il petto, in realtà stai incamerando ben poca aria.

Nel canto è particolarmente importante avere pieno controllo del fiato di cui disponiamo perché ci serve per produrre il suono e le note.

La voce è a tutti gli effetti uno strumento ed è molto simile ad uno strumento a fiato come un sax o un flauto traverso.

Nel nostro caso il suono e le note si generano grazie all’aria che espiriamo e che permette alle corde vocali di vibrare.

La qualità del suono che produciamo poi varia in base alla quantità di aria che espiriamo e alla pressione che applichiamo.


Tu come respiri?

Rispondi a queste domande:

  • Dopo aver cantato o mentre canti provi fatica o ti si abbassa la voce?
  • La tua voce è a volte debole e quando canti note alte ti sembra di urlare?
  • Tendi a stonare?
  • Non riesci o fai fatica a cantare note alte e sostenute?
  • A volte resti senza fiato prima di aver finito di cantare una frase?

Se hai risposto sì ad almeno una di queste domande probabilmente non sai bene come gestire la respirazione nel canto, in sostanza non hai chiaro come si respira correttamente per cantare bene e senza fatica.


Come puoi imparare a respirare correttamente?

Per imparare a respirare correttamente devi innanzitutto liberarti dalle tensioni e dalle cattive abitudini di postura.

Respirare correttamente significa respirare liberamente e profondamente riuscendo a riempire completamente i polmoni e questo lo puoi ottenere sfruttando al massimo la mobilità del diaframma.

Rilassati e concentrati sull’addome pensando, mentre inspiri, di riempire i polmoni dal basso e avvertendo una sensazione di espansione (della gabbia toracica, addome e dorso).

Se hai familiarità con discipline come la meditazione, lo yoga o le arti marziali, sei già a buon punto, sai come respirare profondamente perché queste discipline applicano esattamente questo principio.


Non sai da dove iniziare?

Hai bisogno di un po’ di pratica. prova questi due semplici esercizi:

1. Sdraiati con un libro o la mano sulla pancia, rilassati e inspira profondamente. La pancia si solleva e si abbassa quando espiri. Concentrati sul suo movimento ed effettua 10 respiri completi (inspirazione ed espirazione) molto lentamente.

2. Nella stessa posizione inspira profondamente e trattieni il respiro per qualche secondo, poi espira lentamente. Ripetilo per 10 volte