Salta al contenuto principale

Tecnica Vocale

Imparare a cantare senza conoscere la musica

Si può cantare senza conoscere la musica è un dato di fatto, anche perché la voce è uno strumento che usiamo il più delle volte istintivamente affidandoci prevalentemente alle nostre capacità innate. Imparare però le basi della musica può accelerare notevolmente il processo di apprendimento di una buona tecnica.


Trascrizione del video

In molti mi chiedono se sia possibile imparare a cantare senza conoscere la musica. E’ possibile, ma in realtà conoscendo la musica diventa molto più facile. Quando si è naturalmente dotati di orecchio e di musicalità, è facile cantare. E’ facile riuscire a riprodurre la melodia della nostra canzone preferita, così come per qualsiasi altro strumentista che impara ad orecchio, così si dice, è facile, quantomeno è piuttosto intuitivo riuscire a ricreare le posizioni sul proprio strumento, che riproducano appunto gli accordi, o le note di una determinata canzone.

Quindi in realtà se si è appunto dotati di orecchio, di musicalità, non è fondamentale conoscere la musica. Certo è che se si desidera diventare un buon cantante, conoscere la musica è un enorme, un eccezionale aiuto; perché ti permette di visualizzare nel vero senso della parola, quello che stai facendo, quello che stai cantando. Le note non sono altro che il linguaggio scritto con cui si traduce il suono, con cui si traduce la musica.

Perciò, che tu abbia problemi di intonazione o meno, il fatto di poter visualizzare e capire come funziona la musica, cosa sono gli intervalli, come si muovono, cosa sono le scale, e come lavora l’armonia, ti permette di avere una coscienza molto più grande anche del tuo strumento, ossia la voce.

Visto che un’altra domanda che ricevo frequentemente è quella di come si fanno a fare i cori, le armonizzazioni su altre voci, beh, la risposta è proprio qui: quindi nel conoscere la musica, nel capire i meccanismi che formano gli accordi e l’armonia. Quindi un altro punto a favore del conoscere la musica è proprio questo, cioè la capacità e la possibilità di comprendere esattamente quali note stanno bene con quali note.

Quindi in base alla tonalità di un brano e alla melodia di un brano, si è in grado, conoscendo la musica, praticamente automaticamente di sapere come fare i cori, come armonizzare, come fare delle terze, delle quinte, o qualsiasi altra armonia che si desideri quindi cantare insieme agli altri, e creare magari un gruppo vocale.

Quindi il mio suggerimento, che tu sia molto portato, molto musicale, o meno, è assolutamente quello di avere almeno un’infarinatura, una base di quella che è la musica: conoscere le note, poter leggere la musica, e poter capire quindi meglio come funziona anche la tua voce.